La Cerimonia di Gongyo

La procedura di Gongyo che il Rev.Tsuchiya consiglia è la seguente.

 

(Suonare la campana 3 volte ●●●)

1) Recitare La Sezione “Invito”.

 

(Suonare la campana 1volta ●)

2) Iniziare la pratica ausiliare di Ho-ben-pon (arrivati alla quinta linea, suonare la campana 2 volte -. ● ● ---)

 

(Suonare la campana 1 volta ●)

3) Recitare la parte Jiga-ge (arrivati alla quinta linea, suonare la campana 2 volte - ● ● ---)

 

(Suonare la campana 1 volta ●)

Se avete abbastanza tempo e voglia di recitare , recitate la sezione Jiga-ge in inglese.

 

(Suonare la campana 1 volta ●)

4) Recitare Daimoku con la devozione Massima. (Suonare la campana al terzo e quarto Daimoku ) Visualizzate la scena della Terra Pura del Sacro Picco dell’Aquila, dove il Buddha Shakyamuni predica.

 

(Suonare la campana 1 volta ●)

5) Recitare ad alta voce  “Testimoniare la verità”.

 

(Suonare la campana 1volta ●)

6) Recitare ad alta voce la sezione “Dediche”.

 

(Suonare la campana 1volta ●)

7) Recitare ad alta voce la sezione “Voti”.

 

(Suono la campana 1 volta ●)

8) Recitare a voce alta tre Namu Myoho Renge Kyo, San-sho,

 per terminare la sessione.)

 

(Suono la campana 6 volte ●●● .. ●)

 

 

* Un prete canta anche lo Shomyo prima e dopo Gongyo .

 

È consentito recitare solo Daimoku per pochi minuti quando si ha poco tempo . Però il Reverendo Tsuchiya vi consiglia di fare Gongyo fino al momento in cui si è ottenuta una forte fede nel Sutra del Loto ed una certa sofferenza vi ha lasciati . 

E’ necessario seguire questa pratica  per 90 giorni  se si vuole diventare membri di Kempon Hokke .

 

Se avete bisogno di un MP3 , potete richiederlo al Reverendo Tsuchiya .

 

 

Meditazione durante la Recitazione del Daimoku:

 

Come Nichiren Shonin ha scritto nel Gohonzon,

 

Esempio:

 

1.Per prima cosa collocate i quattro re guardiani nei punti cardinali per tracciare un confine per la protezione contro il male.

 

2. Inviate la preghiera alle divinità protettrici, Acala e Ragaraja che distruggono gli spiriti maligni. Acala cambia la vostra rabbia in giustizia, Ragaraja cambia il tuo amore ed odio in misericordia.

 

3. Molte divinità suonano un tamburo celeste ed i fiori celesti piovono dal cielo.

 

4. Nichiren Shonin e Nichijyu Shonin, e così via, siedono di fronte a voi. Allora invitate il Buddha Sakyamuni, il Buddha Molti Tesori ed i quattro grandi bodhisattva insieme a loro. Molti tuoi compagni di fede siedono con te e recitano Daimoku con te.

 

5. Ascolta gli insegnamenti del Buddha Sakyamuni e ricevi i cinque caratteri di Myoho renge kyo.

 

  • Ci sono molte persone in errore che insistono nel dire di dover soltanto recitare Daimoku, sostenendo che non sia necessario praticare la meditazione. Molti credenti di Nichiren Shonin sono stati influenzati da preti ignoranti della scuola Nichiren e da insegnanti della SGI che affermano che il Daimoku sia una parola super mistica per diventare un Buddha. Insistono sul fatto che "mescolare altre pratiche con questo Namu-myoho-renge-kyo è un grave errore", citando "Rispondi a Ueno-dono" (L'Insegnamento per l'ultimo giorno). Ma questa è la dottrina  SGI / Nichiren Shoshu, e questo Gosho, che è nel Tempio Taisekiji della Nichiren Shoshu, non è una scrittura autentica.


Leggiamo il  Kanjin Honzon Sho,

 

 

Domanda (12): Ora vorrei conoscere il significato della contemplazione spirituale (Kanjin) delle "3000 esistenze contenute in un pensiero".

 

Risposta: La contemplazione spirituale (Kanjin) significa che bisogna  meditare sulla propria mente, osservando attraverso di essa  i dieci mondi, dall’inferno fino al mondo di Buddha, essi sono per natura contenuti in ogni mente.

 

Questa è la spiegazione del Kanjin della Scuola Tendai.

 

Il Kanjin Honzon sho di Nichiren è una guida per visualizzare l’Honzon nella nostra mente.

 

Osrviamo il  Kanjin Honzon sho,

 

L’Honzon contiene la scena più venerabile dell'Eterno Buddha che trasmette "Namu Myo-ho ren-ge kyo" ai Suoi discepoli originari. Sospeso nel cielo sopra l'Eterno Buddha, il mondo di Saha di Shakyamuni, c’è uno stupa ingioiellato in cui il Buddha Shakaymuni ed il Buddha  Molti Tesori siedono a sinistra e destra di "Myo-ho ren-ge kyo". Sono attesi dai quattro Bodhisattva come Jogyo che rappresenta i discepoli originari dell'Eterno Buddha chiamati dal sottosuolo. Gli altri quattro bodhisattva tra cui Manjusri e Maitreya, siedono su posti inferiori come seguaci, altri bodhisattva grandi e minori ~

 

Dopo aver scritto questo Gosho, Nichiren shonin ha mostrato il Gohonzon (Mandara Honzon). Un Mandara è usato come aiuto nella meditazione. Pertanto, Nichi-ju shonin trasmise "Il modo di frequentare un’assemblea sul picco dell’aquila”.

 

1) In primo luogo, la pratica più importante è recitare Daimoku. È come piantare il seme nella vostra mente. Namu significa "devoto". Dovete giurare di mantenere e diffondere il Sutra del Loto che è la volontà del Buddha Shakyamuni.

 

2) Mentre cantate il Daimoku, siete pregati di praticare la meditazione sulla scena del Picco dell'Aquila dove il Buddha Shakaymuni offre il Sutra del Loto per noi. Nichiren Shonin afferma che l'Honzon (Gohonzon) è la scena più venerabile dove l'Eterno Buddha trasmette "Namu Myo-ho ren-ge kyo" ai Suoi discepoli originari.

 

* La meditazione si fa in due maniere. Pertanto, spesso si può recitare Daimoku lentamente per calmare la mente, senza pensare a nulla.

 

3) Per favore praticate la meditazione dei cinque caratteri di Myo Ho Ren Ge Kyo che includono tutta la saggezza del Buddha Shakyamuni, pensando a quale tipo di consiglio ti possa offrire.

 

4) Per favore praticate la meditazione del pentimento, pensando alle cause della vostra sofferenza. Se vi rendete conto che quelle cause sono illusioni ed illusioni, le vostre sofferenze spariranno.

 

 

Il Susokukan, la pratica di preparazione per la meditazione.

 

1.Tenere la schiena dritta , seduti su un cuscino poggiato sul pavimento o sedersi comodamente su una sedia.

2. Se si preferisce tenere le gambe incrociate, è consiglata la posizione del mezzo loto. Poggiare il piede destro sulla coscia sinistra, la mano sinistra sulla caviglia destra. Le dita della mano destra vanno su quelle della sinistra, a creare un triangolo regolare con tre punte. Oppure fare Gassho con le mani.

3. Chiudere gli occhi, quindi lasciarli semiaperti.

4. Respirare profondamente dal naso, contando lentamente il respiro “Uno".

5. Quindi, muovere un respiro () dalla fronte, attraverso il cervello ed il midollo spinale, fino al Tanden (un punto nell'addome inferiore). Dopo l'arresto sul Tanden, espirare profondamente insieme ai cattivi pensieri. Espirare dalla bocca.

6. Contare fino a 10, focalizzando l'attenzione su ogni singolo respiro. Non dovremmo pensare ad altro che al nostro respiro. Se non ci si riesce, ricominci a contare “uno".

Almeno 30 minuti o 40 minuti saranno il tempo necessaria per questa pratica. Riuscendo a contare fino a 10 in qualsiasi momento, concentrando l'attenzione su ogni singolo respiro, possiamo procedere al passo successivo. Se si padroneggia lo Susokukan, anche la recitazione del Daimoku migliorerà in maniera efficace.

 

 

La meditazione di base secondo il Buddhismo Mahayana.

 

1) Il mondo che vediamo è riflesso dalla nostra mente. Dovremmo capire che non c'è differenza tra la nostra mente e il mondo.

2) Tutto è vanità. Pertanto, dovremmo sapere che non c'è alcuna differenza tra le due in definitiva. D'altra parte, c'è un effetto secondo ogni causa. Pertanto, dovremmo sapere che c'è una differenza tra le due.

3) Tutto ciò che accade nel mondo appare silenziosamente nella saggezza del Buddha. Dovremmo anche vedere il mondo senza essere influenzati dall’ego.

 

La meditazione di base secondo il Sutra del Loto.

 

1) Dovremmo riflettere profondamente su noi stessi.

2) Dovremmo sapere che il Buddha conosce tutto il nostro comportamento e ci dà sempre insegnamenti.

 

3) Dovremmo riflettere positivamente sulle nostre passate sofferenze e sui fallimenti.